Cina, nasce la prima holding finanziaria privata

Pechino ha lanciato due anni fa la separazione tra attività finanziarie e attività commerciali, ma per i giganti del tech la strada è ancora lunga

Nasce la prima holding finanziaria privata

Nasce la prima holding finanziaria privata. La Banca centrale cinese ha fatto il nome di China Wanxiang Holding, legata al conglomerato industriale cinese Wanxiang Group Corp., come la prima azienda privata cinese in grado di ottenere una licenza per poter gestire una holding finanziaria. Wanxiang ha superato i giganti fintech Ant Group e Tencent Holdings, che nel 2020 hanno ispirato la riforma: i privati, per operare finanziariamente, devono ottenere una licenza ad hoc e, soprattutto, cambiare pelle.

Un salto nel vuoto per il 30% del Pil cinese, pari all’attività dei servizi digitali del Paese, dominato dai big del tech. Insieme allo State Council la Banca centrale nel novembre del 2020 ha introdotto nuove regole imponendo soprattutto indirizzate ai giganti tecnologici operativi nell’e-commerce tra cui Ant financial di Alibaba intimando loro di separare nettamente economia da finanza.

Il monito del Governo centrale, due anni fa, suonò sinistro. La Cina aveva deciso di imporre la registrazione come società di partecipazione finanziaria ai gruppi industriali che fino a quel momento avevano agito in forma ibrida, puntando alla separazione di attività commerciali e industriali da quelle finanziarie.

La richiesta di Wanxiang (attiva nel settore assicurativo a latere di una consolidata attività industriale principalmente nel settore automotive) è stata appena accettata ed è conforme alle regole prescritte.

Una volta decise le nuove regole, è scattato il difficile cammino verso la regolarizzazione. Via i prodotti finanziari dagli scaffali dell’e-commerce, sì alla nascita di un’entità a parte destinata alla finanza. Un percorso che si sta tuttavia rivelando a dir poco complesso, come dimostrano le vicissitudini vissute da Alibaba, la società di Jack Ma, la prima a finire nel mirino delle autorità cinesi.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

È la seconda economia globale. Ma il Pil procapite la pone all’86° posto

La Cina è la seconda economia globale. Ma il Pil procapite la pone all’86° posto al mondo

Economia

La Cina è il più grande partner commerciale di Russia e Ucraina, e il più grande importatore di petrolio greggio e gas naturale al mondo

L’ambasciatore cinese negli Stati Uniti: “Il conflitto tra Russia e Ucraina non giova alla Cina. Se avessimo saputo, avremmo cercato di fermare la guerra” [continua ]

Strategie & Regole
Pil: 8,1% nel 2021. E nel 2020 era stata l’unica economia a crescere...

Cina, Pil dell’8,1% nel 2021. E l’anno precedente era stata l’unica economia a crescere…

Economia
quoted business

Shanghai, il primo terminal marittimo al mondo blocca l’economia globale

La megalopoli da trenta milioni di abitanti, che genera il 5% del Pil cinese, ospita il più importante terminal marittimo al mondo. Ora, a causa della recrudescenza del Covid, il 20% delle oltre 9 mila navi portacontainer in attività a livello globale è bloccato nella rada di Shanghai. E i costi volano: trasportare un container dall’Italia alla Cina costava 1.500 dollari, oggi questo prezzo è schizzato a 12.000 dollari. [continua ]

Global
quoted business

Il 98% delle terre rare che arriva nell’Ue viene dalla Cina

Ecco come la Cina è riuscita a controllare metalli e materiali critici in buona parte del mondo. Dall’Africa all’Afghanistan, dall’Australia al Brasile. Pechino oggi estrae oltre il 70% delle terre rare del mondo e rappresenta oltre il 90% della raffinazione. [continua ]

Energie & Risorse
Coronavirus, le emissioni inquinanti sono scese di 100 mln di tonnellate

Coronavirus, l’economia globale soffre. Ma le emissioni inquinanti in Cina sono scese di 100 mln di t

Planet

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com