Parigi, Londra e Berlino chiudono la porta a Madrid

Le direttive di Francia, Gran Bretagna e Germania sottraggono alla Spagna la fetta più consistente di turismo internazionale. La pandemia ha distrutto oltre 1 milione di posti di lavoro nell’ultimo trimestre e in 3,5 mln sono in cassintegrazione

Parigi, Londra e Berlino chiudono la porta a Madrid

Dopo la Francia e la Gran Bretagna, anche la Germania sconsiglia ai suoi cittadini di partire per la Spagna e in particolare per la Catalogna, Aragona e Navarra. Un’altro colpo basso per Madrid che sta cercando di salvare dalla catastrofe il comparto turistico.

La risalita di contagi da Covid19 nelle tre comunità autonome si ripercuote sull’intera penisola, sulle isole Baleari e sulle Canarie.

Le direttive di Parigi, Londra (l’anno scorso la Spagna ha accolto più di 18 milioni di visitatori dal Regno Unito) e Berlino, cui si aggiungono indicazioni analoghe dai governi di altri paesi (come Norvegia e Belgio), sottraggono alla Spagna la fetta più consistente di turismo internazionale.

Intanto la disoccupazione è salita al 15,3%. La pandemia ha distrutto oltre 1 milione di posti di lavoro nell’ultimo trimestre e in 3,5 mln sono in cassintegrazione.

Indicatori

L'andamento del rapporto debito/Pil in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna

Osservando l’andamento del rapporto debito/pil nei cinque paesi selezionati emergono tre aspetti nodali 1) la tendenza a convergere da parte di Francia, Regno Unito e Spagna negli ultimi anni 2) la dimensione del debito italiano 3) la netta inversione di marcia della Germania dopo il 2012

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com