Il compenso dei parlamentari tedeschi è indicizzato ai salari medi

Berlino riduce lo stipendio dei parlamentari di 60 euro

Il compenso dei parlamentari tedeschi è indicizzato ai salari medi

Lo stipendio mensile dei parlamentari tedeschi subirà dal primo luglio prossimo un taglio di 60 euro e 50 centesimi a causa della diminuzione dell’indice dei salari medi nazionali dello 0,6% nel 2020, come reso noto dall’Ufficio federale di Statistica Destatis.

Qualcuno potrebbe essere indotto a leggere la notizia in termini negativi, ovvero come un’operazione populista alla luce della modesta riduzione. In realtà, c’è un profilo interessante in questa news che non a nulla a che vedere con i 60 euro.

Il compenso dei parlamentari in Germania è, infatti, indicizzato ai salari medi di tutti i lavoratori della prima economia europea. E, secondo Bild, è la prima volta che accade una cosa del genere nella storia del parlamento tedesco.

La ‘retribuzione’ mensile dei parlamentari tedeschi da luglio dunque si attesterà su circa 10.022 euro.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com