Regno Unito, dall’immunità di gregge al ‘lockdown’

Boris Johnson ha annunciato misure molte restrittive. Una marcia indietro totale rispetto alla teoria su cui puntava in una prima fase

Dall’immunità di gregge al ‘lockdown’ in pochi giorni

Il Regno Unito da lunedì (23 marzo) è in ‘lockdown’. Una decisione drammatica, “ma necessaria”, secondo il premier britannico.

Per sconfiggere il Covid-19, il governo britannico ha imposto misure molto severe come quelle italiane: tutti i negozi e locali chiusi, esclusi quelli essenziali; libertà di movimento molto limitata; vietato ogni assembramento pubblico superiore a due persone, obbligo di lavoro da casa esclusi casi estremi e necessari. 

“Dovete rimanere a casa. Perché il coronavirus - ha detto il Boris Johnson - è una delle sfide più grandi degli ultimi decenni. La nostra sanità pubblica, come qualsiasi altra del mondo, verrebbe travolta da questo virus. Per questo ora è vitale ridurre il contagio.”

“Ci aspettano tempi difficili e molti purtroppo moriranno – aggiunge -. Ma ora non abbiamo scelta.”

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com