Cinque paesi detengono il 70% delle ultime aree incontaminate della Terra

Cinque paesi detengono il 70% delle ultime aree incontaminate della Terra
Parco di Yellowstone, Stati Uniti

Il 70% delle restanti aree incontaminate della Terra sono detenute da cinque paesi. I ricercatori dell'Università del Queensland (UQ) e della Wildlife Conservation Society (Wcs) hanno per la prima volta prodotto una mappa globale che individua i paesi chiamati a preservare gli spazi ancora non invasi dall’attività industriale. Si tratta di Australia, Stati Uniti, Brasile, Russia e Canada.

I risultati dello studio sono eloquenti: oltre il 77% delle terre - escluso l'Antartico - e l'87% degli oceani sono stati modificati dall'intervento umano e, in particolare, dall’attività economica.

Ci sarebbe comunque una soluzione per salvaguardare il 100% di quello che è rimasto inalterato. A una condizione secondo John Robinson, vicepresidente esecutivo per la conservazione globale al Wcs: "Che queste cinque nazioni assumino un ruolo di leadership" a favore dell'ambiente.

Ma, tra quei cinque citati prima, non si intravedono grandi possibilità per sperare di salvare integralmente la parte ancora sana del Pianeta.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com