La torre mangia-smog per ripulire l'aria inquinata va a energia solare e in futuro sarà alta 500 metri

La torre mangia-smog per ripulire l'aria inquinata

Una torre alta circa 100 metri che filtra l’aria inquinata è stata costruita a Xian nella provincia dello Shaanxi, in Cina settentrionale, e la sua attività è in fase di sperimentazione da parte dei ricercatori dell’Istituto di Ambiente della Terra presso l’Accademia delle Scienze cinese. Secondo i suoi realizzatori si tratta del depuratore d’aria più grande del mondo, capace di migliorare la qualità dell’aria su un’area di 10 chilometri quadrati: negli ultimi mesi la torre mangia-smog è riuscita a produrre più di 10 milioni di metri cubi di aria pulita al giorno.

Il sistema funziona attraverso serre installate alla base della torre su una superficie che copre circa la metà di un campo da calcio: l’aria inquinata viene aspirata nelle serre e riscaldata dall’energia solare, riscaldandosi sale all’interno della torre e viene pulita attraverso alcuni filtri. Il progetto della torre mangia-smog di Xian è stato lanciato nel 2015 e la sua costruzione è stata completata l’anno scorso: lo scopo del progetto era di trovare un metodo efficace e a basso costo per rimuovere artificialmente gli inquinanti dall’atmosfera. La torre, dai primi risultati, sembra funzionare, ma il costo dell’operazione al momento non è stato divulgato.

La struttura sperimentale di Xian è una versione ridotta di una torre mangia-smog molto più grande che, secondo una domanda di brevetto depositata nel 2014, dovrebbe raggiungere 500 metri di altezza e 200 metri di diametro: per alimentarla la dimensione delle serre alla base dovrebbe coprire circa 30 chilometri quadrati e la sua potenza sarebbe in grado di purificare l’aria di una città di piccole dimensioni.


La torre mangia-smog installata a Xian
Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com