È ufficiale: gli Usa escono dall’Accordo di Parigi sul clima

Pompeo: “Ritiro in vigore un anno dopo la notifica”. Francia: “Rammarico”. Al contrario, il presidente francese e quello cinese firmeranno a breve un'intesa sull’irreversibilità” dell’accordo sul clima di Parigi siglato nel 2015

Washington esce dall’Accordo di Parigi sul clima

Gli Stati Uniti hanno ufficialmente informato le Nazioni Unite dell’uscita dall’accordo sul clima di Parigi decisa da Donald Trump nel 2017. Lo ha annunciato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo.

Sebbene la mossa fosse attesa, “ce ne rammarichiamo e questo rende la partnership franco-cinese sul clima e la biodiversità ancora più necessaria”, ha commentato il presidente francese, Emmanuel Macron, in missione in Cina.

Al contrario, il presidente francese e quello cinese firmeranno a breve un’intesa che dovrebbe contemplare “l’irreversibilità” dell’accordo sul clima di Parigi.

Il passaggio chiave dell’uscita degli Usa innesca un conto alla rovescia di un anno prima che Washington possa effettivamente abbandonare l’accordo. “Il ritiro entrerà in vigore un anno dopo la notifica”, ha confermato Pompeo. Ovvero il 4 novembre 2020, il giorno dopo le prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti, in cui Donald Trump proverà a ottenere un secondo mandato.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com