Gli ambientalisti contro Michael Moore: “Fa disinformazione”. O dice cose scomode?

Il movimento verde statunitense attacca il regista per il suo ultimo documentario. Lui: “Ipocriti”

Gli ambientalisti contro Michael Moore: “Fa disinformazione”

Le auto elettriche? Vanno a carbone, in realtà. La ‘green’ Tesla? Saccheggia minerali rari, con un impatto devastante sull’ambiente. E con la produzione di specchi per pannelli solari si arricchisce l’impero dei Koch, la dinastia capitalistica più reazionaria d’America.” Sono alcune delle controverse tesi dell’ultimo documentario di Michael Moore, ‘Planet of the Humans’.

Il regista accusa il movimento ambientalista di ipocrisia. Loro reagiscono chiedendo il ritiro immediato del film “perché è pieno di disinformazione” e accusano di “tradimento”.

Credevo che le auto elettriche fossero una buona idea ma non avevo veramente riflettuto sulla provenienza dell'energia che le alimenta - dice Moore che divenne celebre con documentari di denuncia sulle stragi da armi da fuoco, sulla mala-sanità statunitense, e contro i due presidenti repubblicani George W. Bush e Donald Trump -. Davo per scontato che i pannelli solari sono eterni. Non sapevo cosa contengono in realtà”.

Il film contiene anche attacchi personali come l’ambientalista Bill McKibben al quale attribuisce conflitti di interessi e legami con gruppi capitalistici.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com