Enel, prima multinazionale al mondo per trasparenza

Non è semplice analizzare e giudicare la trasparenza delle multinazionali. Ma ora ci stanno provando i sindacati europei, Filcam-Cgil per l'Italia, e i ricercatori di Opencorporation, che hanno messo a punto una piattaforma dove confrontare le grandi aziende. La notizia inaspettata è che, su 2.302 imprese analizzate a livello globale, la prima in classifica è Enel, il colosso italiano dell'energia.

Il che non vuol dire che Enel sia la migliore in senso assoluto ma fornisce i dati senza innalzare barriere. La multinazionale italiana ha ottenuto un punteggio di 87,93 (su 100), raggiunto grazie alle buone condizioni di lavoro (98,9), all'accessibilità (93,6) e al dialogo sociale (91,2). Appare, invece, più indietro per quanto riguarda responsabilità sociale e ambiente.

Mettere in fila i giganti del mercato per trasparenza non è ininfluente perché di questi tempi una cattiva reputazione in un mercato globale può costare salato in termini di fatturato, mentre diventare più trasparenti e ascoltare le esigenze dei lavoratori e di tutti i shakeholder rappresenta senza dubbio un plus.

A guidare la classifica mondiale (le multinazionali comparate rappresentano il 44% del Pil mondiale) ci sono, oltre a Enel, Ab Electrolux, Rentokil Initial, Allianz, Salini Impregilo, Bankia, Generali, Nestlé, Talanx e Bayer. Tra le prime dieci, dunque, ben tre sono italiane.

Fonte

Articoli correlati

Le imprese italiane non vanno poi così male…

Le imprese italiane non vanno poi così male…

Corporate

Bill Ford: “Avevo parlato con Marchionne dell’ipotesi di una fusione con Fca”

Bill Ford e Sergio Marchionne discussero di una possibile fusione tra i rispettivi gruppi automobilistici, Ford e Fiat Chrysler Automobiles. Lo riferisce Automotive News, sostenendo che il presidente esecutivo di Ford e l’ex Ceo di Fca conclusero presto che una tale operazione in quel momento non aveva chances. Il sito attribuisce la notizia allo stesso Bill Ford. [continua ]

Corporate
Huawei: conclusi accordi con 30 Paesi

quoted business

Huawei: conclusi accordi con 30 Paesi in tutto il mondo

Corporate

Fca, dopo Renault punta a Oriente

Messo da parte il clamoroso fallimento del progetto di fusione con Renault - secondo Reuters l’errore fatale è stato non coinvolgere nelle trattative Nissan sin dall’inizio, il più importante tra i partner nipponici di Renault (l’altro è Mitsubishi) - per Fiat Chrysler Automobiles è ora il momento di guardare avanti. Il gruppo presieduto da John Elkann ha bisogno di un partner solido per condividere i pesanti investimenti su guida autonoma e veicoli elettrici. [continua ]

Corporate
Amazon investe mezzo miliardo in Deliveroo

Amazon investe mezzo miliardo in Deliveroo

Corporate

Zuckerberg vola da Luxottica. Facebook punta sugli occhiali smart?

Una visita a sorpresa che ha sollevato molti interrogativi. Mentre è impegnata nella difficile ricomposizione della frattura francese con Essilor, Luxottica ha ricevuto il 9 maggio il fondatore e numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg, al suo quartier generale di Agordo. È arrivato in elicottero da Milano assieme al patron di Luxottica, Leonardo Del Vecchio. [continua ]

Corporate

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com