Nonostante tutto, Usa sempre più leader nelle fusioni globali

Nel primo semestre 2019 Mergermarket ha registrato un'attività di concentrazione per 1.800 miliardi di dollari, in calo dell'11% rispetto a un anno prima. Ma il ruolo degli Usa cresce, a fronte di una diminuzione rilevante di Europa e Cina

Stati Uniti sempre più leader nelle fusioni globali

Stati Uniti sempre più protagonisti delle fusioni globali. Secondo Mergermarket, le concentrazioni societarie a livello globale hanno toccato a giugno 1.800 miliardi di dollari, l'11% in meno rispetto allo stesso mese del 2018. E 9 su 10 sono operazioni targate Usa, a fronte di 1 sola europea.

Il primato va all'acquisizione di Celgene da parte di Bristol-Myers Squibb, annunciata a inizio 2019 per un corrispettivo di 89,5 miliardi di dollari. Altro dato di rilievo riguarda Pechino. Con 5,9 miliardi di dollari sparsi su imprese negli Usa e in Europa, il ruolo degli investitori cinesi è stato poco significativo.

E per la prima volta il peso delle operazioni da o per gli Usa ha superato la metà dei 1.800 miliardi della torta globale, con un 53,2% del totale. Altro trend in Europa (-38,8%) e Asia (-34,2%) dove le fusioni societarie sono crollate.

Fonte

Articoli correlati

WeWork è un rischio sistemico per gli Usa. E può far crollare la giapponese SoftBank

Ha fondato il colosso mondiale WeWork. Ma ora gli chiedono di farsi da parte per salvare la sua società. È la sorte che sta toccando ad Adam Neumann 40 anni, israeliano, residente a New York. Un tipo visionario che ha però fatto perdere lo scorso anno quasi 2 miliardi di dollari alla sua creatura. La storia di WeWork è a suo modo emblematica. Se cerchi di quotarti a Wall Street devi portare numeri. Gli slogan non sono più sufficienti. [continua ]

Corporate
Londra verso la più grande operazione di rimpatrio in tempo di pace

Bbc

Il Regno Unito si prepara alla più grande operazione di rimpatrio in tempo di pace

Corporate
Usa, black list: c'è anche Huawei Italia

quoted business

Black list di Washington: c'è anche Huawei Italia e il centro di ricerche di Milano

Corporate

Bbc

Apple, ricavi sopra le attese. Mentre la rivale soffre: crollano gli utili di Samsung

Apple chiude il 3° trimestre con un utile per azione di 2,18 dollari, sopra le attese degli analisti. Superano le stime anche i ricavi, che si attestato a 53,8 miliardi di dollari a fronte dei 53,5 mld previsti. La rivale, Samsung Electronics, ha invece visto i profitti precipitare nel 2° trimestre di quest'anno a causa del declino del business dei chip, comparto nel quale il colosso coreano è leader globale. Gli utili sono diminuiti del 56% rispetto al 2018, attestandosi a 5,6 mld. [continua ]

Corporate
YouTube spia i bambini per inondarli di pubblicità

YouTube spia i bambini per inondarli di pubblicità

Corporate
Crollano gli abbonati. Tonfo Netflix a Wall Street

Crollano gli abbonati. Tonfo Netflix a Wall Street

Corporate

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com