Il Ceo di Zalando lascia: “Ora priorità alla carriera di mia moglie”

Uno dei capi di Zalando, il più grande sito di moda online in Europa, lascia il timone del colosso. Rubin Ritter, co-amministratore delegato dell’azienda tedesca dal 2010, ha annunciato le dimissioni. “Dopo più di 11 anni in cui Zalando è stata la mia priorità, sento che è ora di dare alla mia vita una nuova direzione - si legge in una nota –. Mia moglie ed io abbiamo convenuto che per i prossimi anni le sue ambizioni professionali dovrebbero avere la priorità”.

Il Ceo di Zalando lascia: “Ora priorità alla carriera di mia moglie”

Rubin Ritter è co-Ceo di Zalando dal 2010. Fondata a Berlino da Gentz e Schneider nel 2008, l’azienda è rapidamente cresciuta fino a diventare il più grande rivenditore di moda online in Europa conta 36 milioni di clienti in 17 paesi e ha registrato un fatturato di 1,85 miliardi di euro nell'ultimo trimestre. La piattaforma online vende accessori, abbigliamento e prodotti di bellezza.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com