Pensioni: Francia nel caos. Manomessa la rete elettrica: blackout per 90 mila case

Il premier Philippe convoca i sindacati per mercoledì

Pensioni: il paese è nel caos. Manomessa rete: blackout per 90 mila case

Si inasprisce il conflitto sociale in Francia, dove all’ennesimo giorno di sciopero dei trasporti contro la riforma delle pensioni 90 mila case sono rimaste senza luce a causa di azioni volontarie commesse da esponenti del sindacato Cgt nella rete elettrica di Lione e della regione della Gironda (Rte).

Intanto, in un Paese bloccato da ormai 12 giorni, il premier ha convocato i sindacati per mercoledì. E il responsabile dei sindacati autonomi dell’Unsa, Laurent Escure, ha ammesso che “ormai i negoziati e il dialogo si fanno con l’Eliseo e il governo”. L’esecutivo, tuttavia, si mostra irremovibile: “La riforma previdenziale non cambia”.

Oggi (martedì 17 dicembre), intanto, ci sono state nuove manifestazioni. Circa 600 mila persone (secondo il governo) sono scese in piazza. La cifra lievita a quasi 2 milioni per i sindacati.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com