Nel 2017 la disoccupazione in Catalogna è stata per la prima volta inferiore a quella di Madrid

La Catalogna negli ultimi 5 anni ha creato più occupati di Madrid
Le 17 regioni della Spagna

La Catalogna ha creato 371.200 posti di lavoro negli ultimi cinque anni. La Comunidad de Madrid 173.000. Lo afferma l’Istituto nazionale di statistica (Ine).

Nonostante la crisi indipendentista, nel 2017 la Catalogna ha evidenziato un tasso di disoccupazione inferiore a quello della Comunidad de Madrid per la prima volta da quando l'Istituto realizza la rilevazione. Occorre tenere conto del fatto che in Catalogna ci sono 3,8 milioni attivi a fronte dei 3,4 presenti nella regione di Madrid.

Negli ultimi dieci anni, la Catalogna ha perso l'8,2 per cento dei lavoratori, mentre Madrid il 7,6. Ciò significa che la recessione ha colpito maggiormente la prima delle due. Per tornare ai livelli pre-crisi (2007), se si prendono a riferimento gli ultimi quattro anni, la Catalogna dovrebbe impiegare altri 3 anni e 10 mesi, tenendo conto che crea 79.375 posti di lavoro in media ogni anno. Alla Comunidad de Madrid, che genera 65.150 nuovi occupati su base annuale, dovrebbero invece bastare 3 anni e 5 mesi.

Tuttavia, l'occupazione in Catalogna sta crescendo a un ritmo più veloce: nel 2017 è aumentata del 3,55 per cento rispetto al 2,31 misurato a Madrid. Guardando al 2016 la differenza è stata ancora più ampia (rispettivamente, 3,25 e 0,53).

Fonte

Indicatori

L'andamento del rapporto debito/Pil in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna

Osservando l’andamento del rapporto debito/pil nei cinque paesi selezionati emergono tre aspetti nodali 1) la tendenza a convergere da parte di Francia, Regno Unito e Spagna negli ultimi anni 2) la dimensione del debito italiano 3) la netta inversione di marcia della Germania dopo il 2012

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com