La produttività ristagna e i lavoratori britannici perdono 5 mila sterline l'anno

A tanto ammonta il mancato guadagno medio annuale lamentato dai lavoratori britannici a causa della bassa produttività

La produttività ristagna e i lavoratori perdono 5 mila sterline l'anno

Il deludente andamento della produttività nel Regno Unito sta “costando” ai lavoratori del settore privato una media di 5 mila sterline l'anno in termini di minori guadagni. La stima è dell’Office for National Statistics. La quantità prodotta per ora di lavoro ha rallentato da quando la crisi finanziaria si è tradotta in una crescita stagnante dei salari. E il primo trimestre 2019 è stato il terzo consecutivo di crescita negativa rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

La produttività è il principale motore della crescita economica a lungo termine e degli standard di vita più elevati. E dalla crisi del 2008 non si è ancora ripresa, sebbene l’economia nel suo insieme abbia recuperato i livelli pre-crisi.

Le possibili spiegazioni sono collegate alla bassa crescita degli investimenti da parte delle imprese e all'aumento del numero di posti di lavoro nei settori tradizionalmente meno produttivi.

Se, invece, la produttività fosse cresciuta in linea con la sua tendenza a lungo termine e le retribuzioni fossero rimaste costanti, i salari medi nel settore privato sarebbero stati nel 2018 più alti di circa 5 mila sterline.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com