Le domande di disoccupazione da parte dei cinesi di NY sono aumentate del 6.900%

Il coronavirus mette in ginocchio la comunità cinese di New York

Domande di disoccupazione da parte dei cinesi di NY aumentate del 6.900%

Le conseguenze sanitarie ed economiche del Covid-19 sono devastanti. Ma qualcuno soffre più di altri.

A New York c’è un gruppo etnico più colpito di altri: quello degli asiatici, in particolare cinesi. Sono 147 mila i cittadini asiatici che nello Stato Americano hanno richiesto il sussidio di disoccupazione. Prendendo a riferimento le richieste inoltrate  nello stesso periodo dello scorso anno, il numero scende a 2.100. Dunque, un incremento del 6.900%, il più grande mai registrato da qualsiasi gruppo etnico.

Anche per le altre etnie (sempre a NY) la situazione volge al peggio: richieste aumentate del 1.840% tra i bianchi, del 1.260% tra i neri e del 2.100% per i lavoratori ispanici e latini.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com