Petrobas, il gigante petrolifero brasiliano verso la privatizzazione

L’obiettivo del presidente Jair Bolsonaro è favorire l’ingresso dei privati nella gestione del colosso di proprietà pubblica. Le major petrolifere globali hanno già manifestato il loro interesse

Petrobas, il gigante petrolifero verso la privatizzazione

Ormai vicino all’obiettivo di produzione (300 mila barili al giorno di petrolio) indicato dall’esecutivo brasiliano, il gigante petrolifero Petrobras, di proprietà pubblica e al centro di numerosi episodi di corruzione, potrebbe essere privatizzato.

Il presidente Jair Bolsonaro apre a possibili investimenti da parte di società come le due spagnole Naturgy Energy Group SA e Repsol, la portoghese Galp, e la francese Engie.

Secondo il governo brasiliano, l’obiettivo è aumentare la concorrenza nel settore energetico consentendo al capitale privato di entrare nelle attività di esplorazione, estrazione e trasporto di petrolio e gas naturale.

L’idea di Bolsonaro è far partecipare al processo di privatizzazione anche i fondi di investimento e previdenziali. In questo modo pensa di poter compensare l’ondata di impopolarità che ha investito il presidente in seguito a una profonda riforma del sistema pensionistico appena approvata dal Parlamento e che dovrebbe entrare in vigore a settembre.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com