Google paga 1 mld di euro per fare pace con il fisco francese

500 mln per chiudere un'inchiesta per frode. Ulteriori 465 mln in tasse arretrate

Google paga 1 mld di euro per fare pace con il fisco

Google dovrà pagare 965 milioni di euro alla Francia per chiudere due contenziosi che lo contrapponevano al fisco transalpino. Il colosso di Mountain View, sotto tiro nell'Ue per le sue politiche fiscali, ha raggiunto un accordo da 500 mln per chiudere un'inchiesta penale su una presunta frode fiscale e siglato un secondo accordo per pagare altri 465 mln in tasse arretrate.

L'intesa, che chiude un'inchiesta durata quattro anni, è stata annunciata dal pubblico ministero Pierre-Olivier Amadee-Manesme nel corso di un'udienza presso il Parquet national financier, il Tribunale creato nel 2013 dalla Francia per perseguire i grandi reati economici e finanziari.

Secondo l'accusa, la controllata irlandese di Google non aveva remunerato adeguatamente la sua consociata in Francia, riducendo l'imponibile fiscale a Parigi tra il 2011 e il 2016.

La Francia ha dichiarato guerra ai giganti del web introducendo dal primo gennaio 2019 una web tax nazionale: impone un'aliquota del 3% ai giganti tecnologici con un fatturato globale superiore ai 750 milioni di euro.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Web tax, la Francia sfida gli Usa: chiede imposte milionarie ai big del digitale

La Francia procede per la sua strada, sfidando gli Stati Uniti. Le autorità transalpine hanno iniziato a chiedere ai big del digitale - tra i quali ci sono anche alcune aziende nazionali ed europee - il versamento di imposte del valore di milioni di euro. Parigi aveva unilateralmente approvato, in attesa di un accordo internazionale da definire in sede Ocse, una legge che imponeva ai grandi gruppi attivi nei servizi digitali un’imposta basata sul loro fatturato. [continua ]

Finanza pubblica
Media, trovata un’intesa con Google

Media, la Francia trova un’intesa con Google

Jobs & Skills
Multe da 100 e 35 milioni a Google e Amazon

Francia, multe da 100 e 35 milioni a Google e Amazon

Strategie & Regole
Google accetta di pagare i media per gli articoli online

Google accetta di pagare i media francesi per gli articoli online

Corporate

Web tax, svolta degli Usa. Ma è un primo passo (tardivo)

Gli Stati Uniti spianano la strada all’accordo globale sulla digital tax. L’annuncio del segretario statunitense al Tesoro durante il G20 finanziario apre la strada per l’adozione di una proposta sulla tassazione digitale da parte dell’Ocse entro giugno. Il ministro dell’Economia Daniele Franco: “L’idea è di muovere verso una soluzione globale, ma non sarà facilissima da raggiungere”. In ritardo di venti anni i grandi del mondo provano a rispondere alla sfida della globalizzazione e della digitalizzazione dell’economia. [continua ]

Finanza pubblica
Parigi teme di allontanarsi (troppo) da Berlino

La Francia teme di allontanarsi (troppo) dalla Germania. E di avvicinarsi all’Europa del sud

Finanza pubblica

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com