Mary Trump: “Mio zio, Donald, è un pericolo”

Il presidente Usa ha cercato di bloccare la pubblicazione del libro della nipote. Che accusa: “È incapace di guidare il Paese”

Mary Trump: “Mio zio, Donald, è un pericolo”

Mary Trump, nipote di Donald Trump, ha invitato il presidente a dimettersi affermando che è pericoloso per gli Stati Uniti. “È completamente incapace di guidare questo paese ed è pericoloso consentirgli di farlo”, ha spiegato dopo che un tribunale ha revocato il divieto ottenuto da un altro zio per impedirle di parlare in pubblico. La famiglia aveva tentato inutilmente anche di bloccare il suo libro, un duro atto d’accusa contro il tycoon e il nonno, definito un sociopatico che rovinò la famiglia.

“Gli Usa sono sull’orlo del precipizio e dobbiamo prendere una decisione su chi vogliamo essere e dove vogliamo che vada questo Paese”, ha aggiunto. Il carattere e il comportamento del presidente, a suo avviso, “minacciano la salute del mondo, la sicurezza economica e il tessuto sociale”.

Intanto sale a 15 punti il vantaggio di Joe Biden su Donald Trump nell’ultimo sondaggio di Quinnipiac University. Biden è al 52% e Trump al 37% di consenso, il gap più ampio mai rilevato. 

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com