Azioni e Btp, famiglie in rosso: persi più di 140 miliardi

La dismissione degli investimenti per fronteggiare il calo di reddito

Azioni e Btp, famiglie in rosso: persi più di 140 miliardi

Dall’inizio dell’anno le forti oscillazioni dei rendimenti dei Btp e i ribassi dei corsi azionari e obbligazionari hanno impoverito le famiglie italiane che hanno perso oltre 140 miliardi della loro ricchezza finanziaria, il 3,2% del valore stimato alla fine del 2019.

Il Rapporto sulla stabilità finanziaria di aprile della Banca d’Italia aveva lanciato l’allarme, segnalando il rischio che nei mesi successivi i nuclei con redditi più bassi fossero costretti a dover disinvestire le loro attività (per la maggior parte inferiori ai 5 mila euro) così da assorbire il calo di reddito. A marzo è arrivato il lockdown, coinciso con una vera e propria fuga dei capitali esteri come non si vedeva dall’autunno del 2011.

In questo quadro di incertezza e di timori sui tempi della ripresa, famiglie e imprese continuano a trasferire i loro risparmi sui conti correnti che sono già aumentati di oltre 50 miliardi.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com