India mette al bando le criptomonete

Ogni tipo di attività finanziaria connessa alle valute digitali sarà considerata come criminale. Previste multe severe e pene fino a dieci anni di reclusione

New Delhi mette al bando le criptomonete

L'India si appresta a mettere al bando le criptomonete. Il divieto riguarderà sia le valute private delle imprese digitali straniere, come Bitcoin o come quella annunciata da Facebook, sia quelle strettamente indiane.

Ogni tipo di attività finanziaria connessa a questi circuiti sarà considerata come criminale. Previste multe severe e pene fino a dieci anni di reclusione.

È quanto emerge dal documento presentato al governo dal Comitato Interministeriale nominato alla fine del 2017.

Il Comitato suggerisce tuttavia al governo e alla Rbi, la Banca Centrale indiana, di sviluppare un modello di moneta digitale ufficiale da introdurre nel Subcontinente.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com