Riciclaggio, la polizia fa irruzione alla Deutsche Bank

Riciclaggio, la polizia fa irruzione alla Deutsche Bank

La Polizia federale ha fatto irruzione negli uffici di Francoforte della Deutsche Bank. Il procuratore Nadja Niesen ha dichiarato che le incursioni del 29 novembre derivano da un'indagine sul sospetto riciclaggio di denaro da parte della prima banca tedesca da tempo in crisi.

Circa 170 agenti delle forze dell'ordine hanno preso parte all'operazione. Le indagini riguardano un maxi-caso collegato all’inchiesta sui cosiddetti Panama Papers.

Secondo quanto riferisce la Procura in un comunicato, i sospetti si stanno concentrando su due dipendenti di 50 e 46 anni. Deutsche Bank avrebbe aiutato i clienti ad aprire conti offshore, senza riferire all’autorità di casi sospetti di riciclaggio operati attraverso filiali dell’istituto tedesco.

Soltanto nel 2016, oltre 900 clienti con un volume d’affari da 311 milioni di euro sarebbero stati assistiti da una sede della società registrata nelle Isole Vergini.

L’operazione in corso non avrebbe, invece, nulla a che fare con le accuse formulate nelle ultime settimane in relazione allo scandalo Danske Bank.

E la crisi per Deutsche Bank sembra non finire mai.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com