Verso un futuro senza contante. Il paese nipponico tra i più restii

In Giappone il cash è il mezzo di pagamento più diffuso. Il timore, ora, è che questa tradizione nazionale possa ridurre la crescita potenziale

Verso un futuro senza contante. Il paese nipponico tra i più restii

Addio contante. La continua trasformazione dei metodi di pagamento è destinata a modificare il panorama economico globale. Il Giappone è tra i paesi più preoccupati visto che il cash è il mezzo di pagamento più diffuso. Il timore, ora, è che questa tradizione nipponica possa ridurre la crescita potenziale.

Innovazione

Effettuare pagamenti, ad esempio, con lo smartphone è ormai diventato all'ordine del giorno in molti paesi, ma non nella terza economia al mondo. C'è anche chi ha risolto il problema alla radice, o meglio sottopelle, visto che si sta diffondendo anche l'inserimento di un chip impiantato nella mano dell'utente.

Kenya e Svezia

Persino in Kenya i pagamenti basati sui dispositivi mobili hanno raggiunto il 40% del prodotto interno lordo del paese. Anche la Svezia si è mossa e ha usato la crisi finanziaria degli anni '90 per disincentivare l’utilizzo del contante. Swish, un sistema di pagamento mobile lanciato congiuntamente dalle principali banche del paese nel 2012, è stato adottato dal 60% degli svedesi.

Avanza il cashless

Secondo Moody's Analytics la crescita nell'uso dei pagamenti elettronici dal 2011 al 2015 ha aumentato il Pil mondiale dello 0,1% e la spesa delle famiglie dello 0,4%, oltre ad aver creato una media di 2,6 milioni di posti di lavoro l'anno in quell'arco di tempo.

Effetti positivi

Gli impatti economici della transizione ai pagamenti cash-less sono di ampia portata a cominciare dai costi associati al trasporto e alla gestione del contante. La transizione può, inoltre, aumentare l'efficacia della politica monetaria, oltre a collegare miliardi di persone e promuovere l’inclusione finanziaria. Per questi motivi i governi si stanno orientando verso misure sempre più restrittive sull'uso del contante. Il Giappone è tra le eccezioni.

Andamento lento

Il ritardo nipponico verso un’economia cashless è confermato anche dall'elevato rapporto tra il denaro contante in circolazione e il Pil nominale. I bancomat che affollano le strade giapponesi continueranno ancora per molto ad attendere impavidi i loro numerosi clienti.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Inflazione e psicologia. Perché in Giappone i prezzi al consumo non salgono

L’indice dei prezzi al consumo in Giappone è salito del 2,5% ad aprile rispetto a un anno prima, ma escludendo l’impatto di beni alimentari ed energia, i prezzi sono aumentati solo dello 0,8% rispetto all’anno precedente. La mentalità deflazionistica nipponica tende a scaricare la pressione in altre direzioni. [continua ]

Moneta & Mercati

Giappone, la terza economia al mondo pronta a riavviare 9 reattori nucleari per compensare la riduzione dell’import energetico

L’obiettivo è assicurare sufficiente capacità che serva a coprire almeno il 10% del fabbisogno nipponico. [continua ]

Energie & Risorse
È la terza economia al mondo ma solo il 15% dei giapponesi è vaccinato

È la terza economia al mondo ma solo il 15% dei giapponesi è vaccinato

Sport
Addio all’ex premier e alla sua Abenomics

Addio all’ex premier giapponese e alla sua Abenomics

Life
L’ombrello nucleare Usa non basta più. Tokyo accelera la corsa al riarmo

L’ombrello nucleare americano non basta più. Il Giappone accelera la corsa al riarmo

Strategie & Regole

Lo yen è ai minimi in 20 anni sul dollaro e il prezzo del sushi aumenta per la prima volta da decenni

La svalutazione dello yen e le difficoltà di approvvigionamento spingono le grandi catene a rivedere i listini. Quello del settore ittico è un caso particolare: infatti nel paese nipponico normalmente l’inflazione non viene scaricata sui prezzi al consumo bensì sui salari. [continua ]

Moneta & Mercati

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com