Il Pil scende e gli occupati aumentano in Italia. Ma solo quelli a tempo determinato

Il Pil ha registrato l'1,1% su base annua e lo 0,2% su base trimestrale. Si tratta del dato congiunturale più basso dal 2016

Il Pil scende e l'occupazione sale. Ma solo quella a termine

Nel secondo trimestre 2018 è proseguita la lunga ripresa dell’economia europea. Il Pil dell’eurozona è salito dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e del 2,1% su base annua.

La musica è la stessa anche per l’Italia, sia pure attenuata, con una minor crescita congiunturale rispetto all’Europa (+0,2%) e un Pil annuo che si ferma al +1,1% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso.

L’economia italiana, dunque, rallenta, registrando da aprile a giugno un incremento inferiore a quello dei 6 trimestri precedenti. Seppur in flessione, con il risultato del secondo trimestre la durata dell’attuale fase di espansione dell’economia raggiunge 16 trimestri, con una crescita complessiva nell’arco di questo periodo del 4,5%. Tuttavia, il livello del Pil risulta inferiore dello 0,7% rispetto al precedente picco del secondo trimestre del 2011.

A giugno 2018, dopo tre mesi di crescita, la stima degli occupati scende e il tasso di occupazione diminuisce al 58,7%. Nonostante tale flessione, le valutazioni per il periodo aprile-giugno 2018 indicano una consistente crescita degli occupati (+0,8% rispetto al trimestre precedente, pari a +196 mila). Ma ad aumentare sono i contratti a termine, mentre quelli a tempo indeterminato crollano.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Si interrompe la crescita tendenziale che durava da 10 trimestri

Italia, si interrompe la crescita tendenziale che durava da dieci trimestri consecutivi

Economia

Ocse: “La diminuzione dell’inflazione è improbabile senza un aumento del tasso di disoccupazione”

Secondo l’Organizzazione dei paesi avanzati con sede a Parigi, nel 2024 la crescita dell’Eurozona salirà all’1,5%. Ma avverte: “La Bce deve continuare ad aumentare i tassi di interesse”. [continua ]

Economia

L’apparente paradosso Usa: l’economia frena, ma la disoccupazione scende ai minimi dal 1969

A gennaio la prima economia al mondo ha creato mezzo milione di posti di lavoro, nonostante la crisi. [continua ]

Economia
Frase del giorno - Numeri

La settimana corta può battere la disoccupazione. Nel 1973 il sabato libero portò un milione di posti.

Jobs & Skills

Crescono gli inattivi in Italia. E la disoccupazione giovanile resta altissima

Il problema è che, in seguito all’impatto dei fondi del Next Generation Eu sul mercato del lavoro, il Pnrr dovrebbe portare a un aumento di ‘appena’ 240 mila occupati nei prossimi 5 anni. Come mai, rispetto agli investimenti programmati, il nostro paese a confronto con quelli comunitari sia quello che creerà meno occupazione? [continua ]

Jobs & Skills
Frase del giorno - Numeri

Il Pil dell’Italia crescerà lo 0,6% nel 2024, 0,9% nel 2025 e 1,1% nel 2026.

Economia

Indicatori

Crediti deteriorati

L'andamento dei crediti deteriorati dal 2005 al 2020 in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna in rapporto al totale dei crediti erogati

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com