Cottarelli: “La scommessa è crescere senza fare nuovo debito”

L'economista: "Bisogna bloccare l'aumento dell'Iva, evitare maggiori spese e mettere tutto assieme diventa difficile. La priorità resta la crescita"

Cottarelli: “La scommessa è crescere senza fare nuovo debito”

"Non so cosa aspettarmi. Se leggo il programma di governo l'intenzione è quella di fare più deficit e lo si dice in maniera abbastanza esplicita sostenendo che si vogliono cambiare le regole europee", ha detto pensando alla prossima legge di Bilancio Carlo Cottarelli.

"Bisogna bloccare l'aumento dell'Iva, evitare maggiori spese e mettere tutto assieme diventa difficile. La priorità resta la crescita: la si può ottenere con riforme come quella della burocrazia o anche con meno tasse, finanziandole con la riduzione della spesa e la lotta all'evasione fiscale. Avere la crescita aumentando il debito non è una cosa decisiva", ha aggiunto l'ex premier incaricato.

Di pari passo, secondo Cottarelli, sarà necessario fare un salto in avanti anche a livello europeo: “Alcuni paesi europei agiscono quasi come paradisi fiscali (il riferimento pur senza mai citarli è in particolare a tre paesi: Paesi Bassi, Irlanda, Lussemburgo, ndr)”.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com