Il prezzo del petrolio sale e l’America latina respira

L’incremento del prezzo dell’oro nero svela più facce

Il prezzo del petrolio sale e i paesi sudamerincani respirano

Un risvolto forse inatteso. Il boom del prezzo del petrolio si sta trasformando in una scossa per le economie dell’America Latina che tornano così a rivedere le loro previsioni e puntano su una crescita imprevista quanto agognata.

Gli 80 dollari al barile riaccendono le speranze dei paesi che si erano rassegnati a una ripresa lenta dell’economia, da lungo tempo ormai asfittica. Ma ora si stanno apprezzando gli immensi giacimenti su cui possono contare.

Argentina, Brasile, Colombia e Guyana sembrano quelle in grado di ricevere i benefici maggiori. Le due pecore nere sono il Messico, che finisce per spendere più di quel che incassa, e il Venezuela, che vende l’oro nero a prezzi stracciati alla Cina.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Energia, ok del Senato brasiliano alla privatizzazione di Eletrobras

Energia, ok del Senato brasiliano alla privatizzazione della prima società dell’America Latina

Energie & Risorse
Berlino accusa il colpo: il Pil dal 3,7 al 2,4%

La Germania accusa il colpo: il Pil dal 3,7 al 2,4%

Economia
La corsa sfrenata del debito: vola al 287% del Pil

La corsa sfrenata del debito cinese: vola al 287% del Pil

Economia
Il Nobel Parisi: “L’aumento del Pil è in contrasto con il clima ”
quoted business

Il Nobel Parisi: “L’aumento del Pil è in contrasto con la lotta al riscaldamento globale”

Economia

Mattarella: “In Africa e Ue vivono oltre 1,5 mld di persone con un Pil pari a 15.000 mld di euro”

Il presidente della Repubblica: “Il continente africano rappresenta il partner naturale per l’Ue. Non comprenderlo adesso ci porterebbe a constatare, fra qualche anno, di essere stati relegati alla periferia del pianeta. Un modello di crescita endogeno e integrato rappresenta la migliore risposta ai fenomeni migratori. E nonostante l’intero continente sia responsabile di appena il 3% delle emissioni globali, si trova ad essere vittima di una percentuale ben più consistente”. [continua ]

Economia

Italia, crescita del Pil al 6% e deficit in calo al 9,5%

Il debito scende sotto la soglia del 160%. Il rimbalzo del Pil e il deficit inferiore alle attese aprono quindi nuovi spazi finanziari per la manovra di bilancio, mentre slitta la riforma fiscale che continua a dividere la maggioranza, a partire dal tema spinoso del catasto. [continua ]

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com