Germania verso la recessione

Secondo la Bundesbank, il Pil potrebbe essersi ridotto ancora nel terzo trimestre

La prima economia europea verso la recessione

La Germania potrebbe essere entrata in recessione, anche se non profonda. È quanto sostiene la Bundesbank.

Secondo la Banca centrale tedesca,“il Pil potrebbe essersi ridotto nuovamente nel terzo trimestre del 2019”, dopo il -0,1% del secondo trimestre, con l'export che continua a soffrire.

Tuttavia, “una recessione nel senso di un significativo, ampio e durevole declino della produzione, con capacità inutilizzata, al momento non è in vista”, spiega la Bundesbank.

Inoltre, la forza del mercato interno non da segni di debolezza:“il rallentamento dell’economia ha lasciato finora tracce molto limitate sull’occupazione”e “le prospettive di reddito per i consumatori rimangono vantaggiose”, cerca di rassicurare l’istituzione tedesca.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com