Il Monte Bianco chiude per sovraffollamento

Il Monte Bianco chiude per sovraffollamento
Il rifugio Gouter sul Monte Bianco

La montagna più alta d’Europa è sovraffollata. Troppo, a tal punto da dover prendere una decisione drastica. Il prefetto dell'Alta Savoia ha emanato un'ordinanza che vieta la scalata lungo il versante francese del Monte Bianco a chi non è possesso di una prenotazione in uno dei tre rifugi dell'itinerario: Gouter, Tete rousse e Nid d'aigle. La notizia arriva dopo che nei giorni scorsi sono morte ben 11 persone sull'Everest, lungo una strada così affollata da costringere gli alpinisti a mettersi in coda per raggiungere la vetta.

La via francese al Monte Bianco attira ogni anno circa 25mila alpinisti. Ai primi di aprile, la prefettura aveva già evidenziato il rischio di "sovraffollamento dei rifugi, problemi di sicurezza, comportamenti incivili e violazioni dell'ordine pubblico". Dato che il percorso impone, per la maggior parte degli scalatori, almeno una notte di riposo lungo la strada, il prefetto Pierre Lambert, ha deciso di imporre le prenotazioni.

La sua ordinanza ricorda che il campeggio sul Monte Bianco è vietato e che i contravventori rischiano pene fino a due anni di carcere e 300mila euro di multa.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com