Saipem, nuovi contratti in Guyana e Congo per 700 milioni di dollari

Saipem, nuovi contratti in Guyana e Congo per 700 mln di dollari

Saipem si è aggiudicata due nuovi contratti in Guyana e Congo per un importo complessivo di 700 milioni di dollari.

Il colosso del Gruppo Eni è uno dei leader mondiali nei servizi di perforazione, ingegneria, approvvigionamento, costruzione e installazione di condotte e grandi impianti nel settore oil&gas a mare e a terra, con un forte orientamento verso attività in ambienti difficili, aree remote e in acque profonde.

Il primo contratto riguarda la seconda fase dello sviluppo del giacimento Liza, progetto operato da Esso Exploration & Production Guyana Limited, controllata di ExxonMobil. I lavori verranno eseguiti in continuità con la prima fase già assegnata nel 2017 a Saipem, che eseguirà l'ingegneria di dettaglio e approvvigionerà i beni ed i servizi necessari alla costruzione e all'installazione dei riser, delle pipeline, delle strutture sottomarine e dei jumper di collegamento.

Il giacimento Liza si trova a circa 200 Km dalla costa della Guyana nel blocco di Stabroek a una profondità massima di 1.850 metri. Questa seconda fase dello sviluppo del campo Liza è caratterizzata da un numero maggiore di pozzi e di strutture sottomarine rispetto alla prima fase contribuendo con una produzione di circa 220mila barili al giorno.

Stefano Cao, CEO di Saipem, ha commentato: "Questa acquisizione è per noi strategica e coerente con la volontà di consolidare la nostra posizione di leader del mercato offshore Subsea Flowlines Umbilical and Risers. Rinforza, inoltre, il nostro rapporto con un cliente importante, la ExxonMobil, e ci da l’opportunità di partecipare in modo sicuro ed efficace allo sviluppo delle significative risorse di idrocarburi del Guyana.”

Inoltre, attraverso la controllata Boscongo, Saipem si è aggiudicata un ulteriore contratto E&C Offshore nella Repubblica del Congo per un progetto di MMO (Maintenance, Modifications & Operations) relativo alla "Centrale Electrique du Congo", impianto che coprirà oltre la metà del fabbisogno elettrico del Paese.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com