McLaren licenzia 1200 persone

McLaren licenzia 1200 persone

Oltre 1.200 dipendenti verranno licenziati dal Gruppo McLaren a causa della crisi economica generata dalla pandemia.

La Scuderia di Woking ha infatti annunciato un importante piano di risanamento che prevede un numero di esuberi rilevante: il calo delle vendite di auto e la sospensione dell’attività in F1 hanno costretto l’azienda britannica a prendere questa decisione. Tra i licenziati ci sarebbero anche 75 persone legate alla F1.

“Ci rammarichiamo profondamente per l’impatto che questa ristrutturazione avrà sui nostri dipendenti – ha spiegato Paul Walsh, Presidente Esecutivo del Gruppo McLaren - ma non abbiamo altra scelta se non quella di ridurre la nostra forza lavoro. È un momento molto difficile per la nostra azienda, ma abbiamo in programma di riemergere con un chiaro percorso di ritorno alla crescita”.

Fonte

Articoli correlati

Star della tv britannica: “Il Covid-19? Una scusa per gli italiani per non fare niente”

“Il coronavirus? Una scusa degli italiani per prolungare la loro siesta”. Un commento sgradevole, specialmente davanti a 15 mila malati e oltre 1000 morti nel nostro Paese, firmato dal dottor Christian Jessen, 43enne medico britannico, scrittore e presentatore televisivo di format nel Regno Unito come “Corpi imbarazzanti” e “Supergrassi contro supermagri”. [continua ]

Life
Londra ci prova: arrivano i cani che fiutano i malati di Covid-19

Bbc

Londra ci prova: arrivano i cani che fiutano i malati di Covid

Life
Covid-19: a rischio 60 mila posti di lavoro

Covid-19: a rischio 60 mila posti di lavoro

Jobs & Skills
27 giorni di sciopero: i lavoratori britannici si ribellano

Bbc

27 giorni di sciopero: i lavoratori britannici si ribellano

Jobs & Skills

Bbc

La produttività ristagna e i lavoratori britannici perdono 5 mila sterline l'anno

Il deludente andamento della produttività nel Regno Unito sta “costando” ai lavoratori del settore privato una media di 5 mila sterline l'anno in termini di minori guadagni. La stima è dell’Office for National Statistics. La quantità prodotta per ora di lavoro ha rallentato da quando la crisi finanziaria si è tradotta in una crescita stagnante dei salari. E il primo trimestre 2019 è stato il terzo consecutivo di crescita negativa rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. [continua ]

Jobs & Skills
Huawei, clamoroso dietrofront di Londra. Ma rischia di essere un boomerang

Huawei, clamoroso dietrofront di Londra. Ma rischia di essere un boomerang

Innovazione

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com