Coronavirus, aumentano i decessi. La Borsa di Hong Kong crolla

I morti salgono a 132 e i contagi (6000) hanno superato quelli della Sars. Brusco ritorno agli scambi dopo la pausa del Capodanno lunare

Coronavirus, aumentano i decessi. La Borsa di Hong Kong crolla
La città di Wuhan

L’epidemia di coronavirus ha già superato in Cina la diffusione della Sars nel 2003: sono 5974 i casi confermati, mentre i decessi sono saliti a 132.

Nella notte sono partiti da Wuhan i primi voli per evacuare i cittadini stranieri (statunitensi e giapponesi) bloccati nella città in quarantena.

Intanto la Casa Bianca sta valutando un possibile blocco completo di tutti i collegamenti aerei dalla Cina agli Stati Uniti, misura che finora nessun Paese ha preso.

I timori per l’impatto economico dell’epidemia e del blocco messo in campo dalle autorità cinesi per contenerla pesano sulle Borse. Dopo la lunga chiusura del Capodanno cinese, Hong Kong ha riaperto in rosso del 3%, trascinata al ribasso dai titoli delle compagnie aeree, ma anche di tecnologia e lusso.

Le Borse della Cina continentale resteranno chiuse fino a lunedì.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com