Virus, un nuovo studio: “L’infezione generata dai serpenti”

Dopo Wuhan, altre due città sono state messe in quarantena. Continua a salire il bilancio delle vittime. E anche i costi economici, in caso di pandemia, potrebbero rivelarsi ingenti

Virus, un nuovo studio: “L’infezione generata dai serpenti”

Dopo Wuhan, ritenuta il focolaio del virus, città di 11,5 milioni di abitanti, altre due città sono state messe in quarantena: si tratta di Huanggang, 7,5 mln di abitanti, e Ezhou, 1,5 mln di abitanti nella provincia interna cinese dello Hubei.

Intanto sale il bilancio dell’epidemia da coronavirus. Le vittime in Cina sono salite a 25, mentre i casi di contagio oltre 600.

All’origine del misterioso coronavirus potrebbero esserci i serpenti: è quanto sostengono cinque scienziati cinesi.

Secondo un loro studio pubblicato sul Journal of Medical Virology, “il serpente è il più probabile serbatoio di animali selvatici del virus 2019nCoV (il codice assegnato dall’Oms, ndr)”.

C'e, infine, la questione dei costi economici. In caso di pandemia potrebbero salire a livelli consistenti, basti ricordare che quelli connessi alla Sars superarono i 25 mld di dollari.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com