Grecia, Tsipras finanzia il film tratto dal libro di Varoufakis

Tsipras finanzia il film tratto dal libro di Varoufakis

I loro rapporti personali non sono buoni. L’arte però è un’altra cosa. E dopo quattro anni di freddezza, Alexis Tsipras e Yanis Varoufakis provano a riavvicinarsi. A offrire l'occasione è un film. Il governo greco ha infatti deciso di finanziare con 630 mila euro (coprendo così un terzo della spesa complessiva) il nuovo film di Costas Gavras tratto da “Adulti nella stanza”, il libro dell’ex ministro delle finanze ellenico sulla storia della crisi greca nel 2015, dalla vittoria di Syriza fino alle sue dimissioni.

Il copione racconterà le drammatiche trattative tra Atene e la Troika nei primi sei mesi del 2015, con il paese sull’orlo del crac. Varoufakis nel libro accusa l’Europa, l’Fmi e la Bce di aver imposto al paese una cura che – invece di guarirlo – ha reso molto più costoso anche a livello sociale il salvataggio.

L’avventura politica è giunta al capolinea dopo il referendum del luglio 2015 in cui i greci hanno respinto l’austerità della Ue (come lui auspicava). Un “no” che però Tsipras ha usato solo per strappare qualche concessione da Bruxelles, firmando pochi giorni dopo un nuovo memorandum con i creditori – con annesso pesante piano di tagli e risparmi – in cambio di nuovi aiuti. Un dietrofront che ha convinto Varoufakis a dare le dimissioni e impegnarsi poi in politica in proprio con il lancio di un movimento “Diem 25” che potrebbe presentarsi alle prossime europee.

Costa Gavras ha già iniziato a girare la pellicola in questi giorni. Nel cast anche Valeria Golino nel ruolo di Danae Stratou, la moglie dell’ex ministro, che sarà interpretato da Christos Loulis. Il tedesco Ulrich Tukur vestirà i panni di Wolfgang Schaeuble e Josiane Pinson quelli di Christine Lagarde.

“Rappresenterò una tragedia greca in tempi moderni – ha detto Gavras – la storia di un popolo e di un paese intrappolati in un circolo vizioso quello dell’Eurogruppo che ha imposto la dittatura dell’austerità alla Grecia”. Peccato che il cofinanziatore, ovvero il governo di Atene, sia anche quello che ha dovuto applicare la dura ricetta.

Articoli correlati

Le lacrime di Chios

C’è fermento di persone all’interno del birrificio Stella Dimistriado Beer. Le bottiglie vengono riempite, etichettate e imballate. Una delle varietà prodotte ha un'etichetta azzurra e vanta un ingrediente speciale: il mastice, una resina ottenuta dagli alberi. Siamo sull’isola greca di Chios, l’unico posto al mondo dove cresce l’albero che produce tale mastice. E per questo è diventato anche il protagonista dell’economia isolana. [continua ]

Life
Atene ha deciso: presenterà il conto a Berlino per la Seconda Guerra

La Grecia ha deciso: presenterà il conto a Berlino per la Seconda Guerra Mondiale

Strategie & Regole
Tsipras "cancella" la Troika. Aumentato il salario minimo dell’11%

Tsipras "cancella" la Troika. Aumentato il salario minimo dell’11%

Jobs & Skills

Alexis Tsipras è socialdemocratico? No, è un populista

Alexis Tsipras, premier greco e leader di Syriza che forma una coalizione di governo con il partito di destra Anel, sta cercando di avvicinarsi alle forze di centro-sinistra europee. Ecco allora che la trasformazione di Tsipras, da leader politico che prima ha criticato l'Ue, i "vecchi" partiti e la Troika (Fmi, Bce, Commissione Europea) a primo ministro che ha avallato il piano di salvataggio del paese ellenico, costituisce un caso di studio interessante. [continua ]

Economia
Merkel, ritorno ad Atene post-troika. Nuovo clima tra i due ex nemici

Merkel, ritorno nella Grecia post-troika. Tra i due ex nemici il clima è cambiato

Strategie & Regole

La crisi del debito greco ha lasciato il paese affamato e i bambini malnutriti

È quasi mezzogiorno e nel principale negozio di pesce della città di Marathon - una città a circa quarantadue chilometri a nord-est di Atene - non ci sono clienti. E sul banco non ci sono scampi e aragoste ma pesci più abbordabili. È uno degli effetti della crisi del debito greco che ha lasciato la popolazione affamata e denutrita, sebbene il paese si stia lentamente riprendendo. [continua ]

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com