Cina, stop alle transazioni in criptovalute

La Banca centrale annuncia una ferma repressione sui mercati perché le valute virtuali “non hanno lo stesso status giuridico della moneta in corso legale”. Scivolano i prezzi delle criptovalute

Stop alle transazioni in criptovalute

La Cina ha dichiarato illegali tutte le transazioni in criptovalute e le attività relative alle valute virtuali. Lo ha deciso la Banca centrale cinese in una nota in cui sottolinea che le valute virtuali “non hanno lo stesso status giuridico della moneta in corso legale e non possono essere distribuite sul mercato come moneta”. Inoltre - nel documento della People’s Bank of China - scambi e transazioni in valuta virtuale sono definiti “attività finanziarie illegali” e “severamente vietate”.

Le attività legate alle criptovalute negli ultimi anni - sottolinea la nota emessa dall'istituto di Pechino – “si sono diffuse sconvolgendo l’ordine economico e finanziario, alimentando il riciclaggio di denaro sporco, la raccolta illegale di fondi, la frode, gli schemi piramidali e altre attività illegali e criminali”.

L’obiettivo - precisa la Banca centrale cinese - è quello di “costruire un sistema di prevenzione e smaltimento dei rischi di speculazioni nelle transazioni in valuta virtuale” e di “reprimere severamente le attività finanziarie e le attività criminali legate alle valute virtuali, proteggere la sicurezza delle proprietà delle persone in conformità con la legge e compiere ogni sforzo per mantenere l’ordine economico e finanziario e la stabilità sociale”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Pechino boccia le criptovalute

La Cina boccia le criptovalute

Moneta & Mercati

La deglobalizzazione della Cina comincia dalla finanza: stretta sulle quotazioni all’estero

La Cina ha annunciato che inasprirà le regole per le società che cercano di quotarsi all’estero e cambierà il processo di approvazione per le Ipo. E aumenta il nervosismo di Pechino con gli Stati Uniti all’indomani del duro discorso di Xi Jinping nei confronti dell’Occidente (“mai più bullismo ai danni della Cina”). [continua ]

Moneta & Mercati
Investitori in fuga dalla Cina per la guerra

Investitori in fuga dalla Cina per la guerra. Deflusso di capitali senza precedenti

Moneta & Mercati

La Cina è il più grande partner commerciale di Russia e Ucraina, e il più grande importatore di petrolio greggio e gas naturale al mondo

L’ambasciatore cinese negli Stati Uniti: “Il conflitto tra Russia e Ucraina non giova alla Cina. Se avessimo saputo, avremmo cercato di fermare la guerra” [continua ]

Strategie & Regole
quoted business

Il 98% delle terre rare che arriva nell’Ue viene dalla Cina

Ecco come la Cina è riuscita a controllare metalli e materiali critici in buona parte del mondo. Dall’Africa all’Afghanistan, dall’Australia al Brasile. Pechino oggi estrae oltre il 70% delle terre rare del mondo e rappresenta oltre il 90% della raffinazione. [continua ]

Energie & Risorse
Cina, il tasso di natalità è ai minimi da 40 anni
quoted business

Cina, il tasso di natalità è ai minimi da 40 anni

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com