Quark Risultati 46-60

Quark
La rinegoziazione del debito serve solo per guadagnare tempo

La rinegoziazione del debito è una strategia del Governo venezuelano per guadagnare tempo

Economia
Quark

Wto, il Ministro indiano del commercio e dell’industria: “Si rispetti l’agenda stabilita”

“L’India non è contraria alle nuove proposte, come quella sull’e-commerce, avanzate da alcuni Paesi al World Trade Organization, purché l’agenda iniziale sia rispettata”. Lo ha detto il Ministro del commercio e dell'industria, Suresh Prabhu, che ha poi aggiunto: “Il ciclo di negoziati di Doha avviato nel 2001 è rimasto in stallo dal 2008. Da lì devono ripartire i 164 Ministri del commercio aderenti al Wto che si riuniranno a Buenos Aires il prossimo mese”.

Global
Quark
Gli economisti sono cambiati

Gli economisti sono cambiati. Non si citano più soltanto tra di loro e la ricerca diventa interdisciplinare

Economia
Quark

Il Ministro del lavoro francese: "Vogliamo costruire una società basata sulle competenze"

Per il Ministro del lavoro, Muriel Pénicaud, le riforme dell'apprendistato e della formazione professionale pongono l’obiettivo, tra gli altri, di mettere fine all’esclusione dei talenti dal mercato del lavoro. Occorre, inoltre, considerare che il 50 per cento dei posti di lavoro sarà profondamente trasformato nei prossimi dieci anni e che la disoccupazione di massa, e soprattutto quella giovanile, ha purtroppo rotto l’ideale di poter crescere ed emanciparsi attraverso il lavoro.

Jobs & Skills
Quark
Alitalia, ecco le vere differenze nelle offerte

Alitalia, le offerte di Cerberus, Easyjet e Lufthansa. I pericoli di una vendita complicata

Mobilità
Quark

I 47 Paesi più poveri resteranno al buio ancora per molto tempo. Quantomeno fino al 2030

Secondo la Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo è improbabile che i 47 Paesi meno sviluppati al mondo, dei quali 33 sono africani, riescano entro il 2030 a disporre di energia elettrica "sostenibile" per tutti i cittadini. Ad oggi l'accesso è negato al 62 per cento della popolazione, ovvero 577 milioni di persone. Al ritmo attuale il rapporto prevede che soltanto 4 dei 47 Paesi raggiungeranno l'obiettivo entro il 2030 e nessuno di questi è in Africa.

Economia
Quark

Pil, confermate le stime del Governo: 1,5 per cento. Disoccupazione all'11,2

L'istituto nazionale di statistica alza le stime per quest'anno fino all’1,5 per cento (il più alto livello osservato dal 2010) e si allinea a quelle inserite dall'esecutivo nel Def. Per il 2018 prevista una crescita dell'1,4 per cento (1,9 nella zona euro). Disoccupazione in diminuzione (11,2 quest’anno), ma ancora lontana dalla media dell'eurozona, che si è attestata all’8,9 per cento a settembre. Resta bassa l’inflazione.

Economia
Quark

Le Pmi determinano la metà degli scambi commerciali all'interno dell'Ue

Il 98% delle aziende che commerciano beni all'interno dell'Ue sono piccole e medie imprese (suddivise in tre classi: 0-9 dipendenti; 10-49; 50-249). Tra queste circa il 70% sono microimprese (fino a 9 dipendenti). Le Pmi localizzate in Europa sono all'origine di circa metà degli scambi commerciali all'interno dell'Ue. L'Italia si situa nella media, mentre per quanto riguarda il ruolo delle microimprese il valore generato dal loro import-export è tra i più piccoli nei 28.

Ue
Global
Quark

L'uguaglianza sociale comincia dalla salute. Stanziati 2 mld di euro dal fondo Global Financing Facility

La salute delle donne e dei bambini è considerata un passo fondamentale nella direzione dell'uguaglianza sociale. Le risorse non mancano e nemmeno le intenzioni politiche, stando alle ultime dichiarazioni del G7. Ma i rapporti internazionali descrivono una situazione critica. Ogni anno, secondo l’OMS, sono 300mila le morti materne nel mondo, più di 5 milioni i decessi infantili, circa un milione quelli fra gli adolescenti.

Life
Quark
Hong Kong: il 20 per cento della popolazione è povero

Hong Kong: il 20 per cento della popolazione vive sotto la soglia di povertà. Nonostante la crescita

Economia
Quark

In un ventennio la produttività italiana è cresciuta dello 0,3 per cento annuo. Media UE all'1,6

Nel periodo 1995-2016 la produttività del lavoro è aumentata in Italia ad un tasso medio annuo dello 0,3 per cento, derivante da una crescita media dello 0,6 del valore aggiunto e dello 0,3 delle ore lavorate. Nello stesso periodo la media UE è stata pari all’1,6 per cento. A livello nazionale la Germania e Regno Unito hanno segnato l’1,5, mentre la Francia l’1,4. La Spagna ha registrato un tasso di crescita inferiore (0,5), ma comunque più performante di quello italiano.

Jobs & Skills
Quark

I motivi che hanno spinto la Banca centrale cinese a lanciare l’allarme sulla 2° economia al mondo

Il credito in Cina si sta espandendo troppo in fretta. Il risultato è debito eccessivo, inflazione e altri rischi latenti che rappresentano un pericolo sistemico per la seconda economia al mondo. Preoccupazioni in questo senso sono state formulate dall’FMI e Standard & Poor's, che ha declassato il rating della Cina. Ma l’ultimo avvertimento, seppur sulla stessa scia dei precedenti, assume un rilievo maggiore. Proviene, infatti, dal Governatore della Banca centrale cinese, Zhou Xiaochuan.

Finanza pubblica
Quark

Andamento lento: la crescita russa delude. Medvedev: “Il 3 per cento è possibile ma non quest’anno”

La crescita russa è deludente. Il terzo trimestre ha segnato un modesto 1,2 per cento, che diventa 1,8 annualizzato, ma comunque inferiore alle stime del Governo (2,2). Per avvicinarsi all’obiettivo dell’esecutivo russo su base annua, secondo gli analisti, servirebbe una crescita del 3 per cento nel quarto trimestre, il che è piuttosto improbabile. Anche il Primo ministro, Dmitry Medvedev, ha pensato di metterci una pietra sopra: “Il 3 per cento è possibile, ma non per quest’anno”.

Economia
Quark

Siemens annuncia 6.900 tagli. La metà in Germania dove chiudono due stabilimenti a Goerlitz e Lipsia

Arriva la conferma da Siemens, dopo l'annuncio dei giorni scorsi: 6.900 licenziamenti, tra i quali la metà in Germania, 1.100 in Europa e 1.800 negli USA. Il sindacato Ig Metall ha commentato duramente la decisione: "Un taglio di personale così consistente, alla luce dell'eccellente situazione economico-finanziaria del Gruppo, è inaccettabile". Ciò non significa che non ci siano problemi strutturali, ma "così facendo si ignorano e a pagare sono solo i lavoratori".

Jobs & Skills
Quark
Clima: lanciata una piattaforma africana con 10 Paesi

Clima: l'Africa si organizza e lancia una piattaforma con 10 Paesi aderenti

Planet
www.quotedbusiness.com