Africa Risultati 76-84

L'Africa non è ancora "la fattoria della Cina"

L'Africa non è pronta ad essere "la fattoria della Cina" e nemmeno "la fabbrica del mondo"

Economia
Quark

Banca mondiale: Mauritius, Rwanda e Marocco le economie africane più competitive

La classifica della Banca Mondiale “Doing Business 2018” mette i tre Paesi nelle prime posizioni per competitività. Il Rwanda entra così nel novero delle 50 economie top al mondo (passando dal 56° posto al 41° rispetto al ranking 2017), mentre Mauritius salta dal 49° al 25°. Il Marocco scala soltanto una posizione (dalla 69° alla 68°). Più indietro in classifica ma protagonisti di un balzo in avanti più rilevante sono stati, invece, Nigeria, Malawi, Gibuti e Zambia.

Economia
Petrolio: le 4 major europee mostrano segnali di ripresa

Petrolio: il prezzo al barile è crollato, ma le major europee mostrano segnali di ripresa

Energie & Risorse
L'Africa deve raddoppiare gli investimenti infrastrutturali

Infrastrutture: l'Africa deve raddoppiare gli investimenti, che nel frattempo però scendono

Economia
Quark
Airbnb vola in Africa: 1,2 milioni di utenti nel 2016

Airbnb vola in Africa: 1,2 milioni di visitatori nel 2016 hanno utilizzato la piattaforma californiana

Corporate
Africa: 40-80 miliardi di dollari di evasione fiscale l'anno

Africa: 40-80 miliardi di dollari di evasione fiscale ogni anno. Multinazionali sotto accusa

Finanza pubblica
Quark

Africa: quante da sfide da affrontare. Entro il 2050 1,3 miliardi di persone

Ci saranno 1.3 miliardi di africani entro il 2050, secondo una stima UN. Si tratta di un aumento notevole che equivale a più del doppio dell’attuale popolazione del continente. L'Africa deve iniziare a pianificare questa straordinaria crescita, non solo economicamente ma in una prospettiva sociale e infrastrutturale. Dobbiamo ora trasformare il continente e rafforzare l'economia a vantaggio delle generazioni future.

Economia
Quark

Total prende il largo: accordo per nuove esplorazioni in Guinea

Total e l'Ufficio Nazionale del Petrolio della Guinea (ONAP) hanno firmato un accordo di valutazione tecnica per nuove esplorazioni al largo della costa di Guinea. L'area interessata è pari 55mila chilometri quadrati. Secondo i termini di questo accordo, il Gruppo, che è il primo distributore di prodotti petroliferi in Guinea, avrà un anno per valutare il potenziale del bacino sulla base dei dati esistenti. Alla fine di questo periodo, Total avvierà un programma di esplorazione.

Corporate
Amendola: "Occorre imparare a gestire i flussi migratori"

Blue Sea Land, Amendola: "Sarà impossibile bloccare i flussi migratori. Occorrerà gestirli"

Global
www.quotedbusiness.com