Istat Risultati 166-171

Aumenta l’export delle regioni in Italia

Aumenta l’export delle regioni in Italia. Ma rispetto al 2016 il meridione resta un’economia ferma

Global
Secondo quoted business
Cresce l’occupazione, ma è a termine

Cresce l’occupazione, anche se a termine. Disoccupazione stabile ma resta il gap con le medie europee

Jobs & Skills
Quark

Si rafforzano le prospettive di crescita economica per l'Italia, ma a breve termine

In un contesto di ripresa dell’economia internazionale, si consolida la crescita dell'economia italiana. L'attività produttiva si mantiene su un trend positivo e gli investimenti fissi lordi hanno segnato una forte accelerazione. Rallenta, invece, la crescita nei servizi. Il mercato del lavoro è stazionario, mentre la produttività subisce una flessione congiunturale. L'indicatore anticipatore continua ad aumentare, il che conferma le buone prospettive nel breve periodo.

Economia
Quark

Pil, confermate le stime del Governo: 1,5 per cento. Disoccupazione all'11,2

L'istituto nazionale di statistica alza le stime per quest'anno fino all’1,5 per cento (il più alto livello osservato dal 2010) e si allinea a quelle inserite dall'esecutivo nel Def. Per il 2018 prevista una crescita dell'1,4 per cento (1,9 nella zona euro). Disoccupazione in diminuzione (11,2 quest’anno), ma ancora lontana dalla media dell'eurozona, che si è attestata all’8,9 per cento a settembre. Resta bassa l’inflazione.

Economia
Quark

In un ventennio la produttività italiana è cresciuta dello 0,3 per cento annuo. Media UE all'1,6

Nel periodo 1995-2016 la produttività del lavoro è aumentata in Italia ad un tasso medio annuo dello 0,3 per cento, derivante da una crescita media dello 0,6 del valore aggiunto e dello 0,3 delle ore lavorate. Nello stesso periodo la media UE è stata pari all’1,6 per cento. A livello nazionale la Germania e Regno Unito hanno segnato l’1,5, mentre la Francia l’1,4. La Spagna ha registrato un tasso di crescita inferiore (0,5), ma comunque più performante di quello italiano.

Jobs & Skills
Quark

Ad agosto è aumentato sia l'import che l'export. Trainano chimica e manifattura

Ad agosto 2017, rispetto al mese precedente, l’Istat registra una crescita sia per le esportazioni (+4,2%) che per le importazioni (+3,5%). L'aumento congiunturale dell'export coinvolge sia i mercati Ue (+4,3%) sia l'area extra Ue (+4,0%). Tutti i raggruppamenti principali di industrie sono in espansione. Fra questi, in particolare, i prodotti energetici (+12,5%) e i beni intermedi (+5,9%).

Global
www.quotedbusiness.com